Il Gioco del Calcio

lo sport più popolare al mondo in termini di praticanti e spettatori.

Di antichissime  origini, la sua affermazione moderna si ebbe in Inghilterra, nella seconda metà del XIX secolo si diffuse dapprima nel resto d’Europa e in sud America e poi in tutto il mondo

Il Calcio è un gioco di squadra in cui si affrontano due compagini formate ciascuna da undici giocatori.

La disputa dura 90 minuti divisi in  due tempi da 45, all’interno di un campo di gioco rettangolare con due porte.

Si utilizza una sfera prevalentemente di cuoio, Il gioco è regolamentato da una serie di norme codificate e il suo obiettivo è quello di segnare più punti “detti gol o reti” dell’avversario, facendo passare il pallone fra i pali della porta avversaria.

Questo magnifico Sport è il più importante rituale tribale dei nostri tempi.

Ed è proprio la sua essenza  a spiegarne insieme l’intensità delle passioni suscitate e le enormi dimensioni economiche.

Di pari passo  alla Rivoluzione industriale, che concentrò nelle città grandi masse desiderose di intrattenimento e sfogo, questo aprì le porte al successo del football.

Secondo Desmond Morris, importante  zoologo, La sua estrema popolarità rispetto ad altri sport sarebbe  dovuta al fatto che riproduce un maggior numero di fasi e di elementi della caccia, come il prendere la mira, il pericolo fisico, l’impeto dell’inseguimento, la cooperazione.

Perché il calcio è lo sport più bello del mondo?

quando tra i risultati possibili di una partita è contemplato anche un deludente 0-0?

Se mettiamo da parte questo piccolo “neo”, possiamo scoprire le motivazioni per cui questo sport .

Si può giocare sempre e ovunque, Non esiste un brutto momento per una partita veloce, né un terreno di gioco inadatto.

Ogni sua sfumatura porta ad appassionare la gente, dal tipo di gioco al ruolo dei giocatori, dall’esultanza del telecronista a quello del marcatore.

abbracciare l’avversario, vinto o vincitore che sia, semplicemente non ha limiti e, per questo, è espressione di libertà.